20141009_094914

 

home2

La Comunità Alloggio “I Papaveri”, situata al centro di Salerno, in via Nizza, accoglie minori dai 13 ai 18 anni.
La struttura può ospitare, in regime residenziale, fino ad un massimo di 8 minori, italiani e stranieri, di ambo i sessi, in stato di abbandono o con situazioni familiari problematiche, a rischio emarginazione sociale ed a rischio psicopatologico.

La Comunità “I Papaveri” assicura il funzionamento nell’arco delle 24 ore per tutto l’anno ed offre servizi primari e secondari quali:
– vitto e alloggio;
– supporto di assistenti sociali, educatori e volontari;
– assistenza e consulenza medica, psicologica e legale;
– sostegno scolastico;
– attività ludiche e di animazione;
– mediazione culturale;
– mediazione con il proprio nucleo familiare, ove possibile, e realizzazione di programmi di affido o adozione.

L’obiettivo generale dell’équipe educativa in Comunità è quello di aiutare l’ospite a realizzare un adeguato sviluppo psico-socio educativo, attraverso un intervento mirato e personalizzato che tenga conto dei bisogni e delle risorse del minore, offrendo un ambiente stimolante, accogliente, con valori e regole che possano essere di esempio e sostegno, fino alla conquista di una piena maturità ed autonomia.
In tal senso, i minori accolti sono accompagnati nell’elaborazione, adozione ed osservanza di un regolamento, da intendersi come un piano di impegni e responsabilità, di “regole-obiettivi” di formazione, che siano stimolo ed occasione di crescita globale ed armonica della personalità del minore in fase pre-adolescenziale ed adolescenziale, nelle dimensioni cognitiva, emotivo-affettiva e relazionale.

L’inserimento del minore nella Comunità educativa avviene attraverso la segnalazione dei Servizi Sociali e del Tribunale per i Minorenni. Il coordinatore acquisisce informazioni di base sul caso attraverso un colloquio preliminare con il Servizio o Ente inviante e valuta, con l’équipe educativa, la possibilità di inserimento su relazione introduttiva del Servizio Sociale.
La Comunità offre massima disponibilità e fattiva collaborazione per quanto riguarda rapporti e contatti con Enti e Servizi, insieme ai quali si procede al monitoraggio del percorso educativo e dei risultati acquisiti, all’integrazione di strategie, metodologie, strumenti e risorse utili al recupero sociale e personale di ogni singolo minore.
Sempre in accordo con i Servizi o Enti invianti, si valutano le dimissioni del minore – in relazione al livello di maturità ed autonomia raggiunte dall’ospite – o, eventualmente, la richiesta di un prolungamento dell’affido, in modo da completare adeguatamente l’accompagnamento evolutivo del minore.
In casi particolari, sempre allo scopo di terminare il percorso educativo intrapreso, è prevista la richiesta di prolungare l’inserimento oltre la maggiore età.
Per favorire l’efficacia dell’intervento sul minore (in termini di modalità, tempi e finalità), l’équipe individua i bisogni educativi e formativi dell’ospite ed elabora il Progetto Educativo Individualizzato, P.E.I., che garantisce la chiarezza e la condivisione del percorso da svolgere. I particolari dei progetti sui minori vengono monitorati ed eventualmente rivisti in itinere, in base alle problematiche che emergono ed all’evoluzione del percorso educativo.
CARTA DEI SERVIZI